BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dipendenti pubblici: punire chi usa Internet secondo Stracquadanio

Dopo Brunetta, polemiche anche per Stracquadanio. Criticata la sua proposta



Dopo le parole del ministro Brunetta, che ha definito i precari ‘la parte peggiore dell’Italia’, nuove critiche e polemiche si scatenano oggi contro l'onorevole Giorgio Stracquadanio del Pdl che avrebbe avanzato una nuova proposta: “Punire i dipendenti pubblici che usano internet per motivi privati durante l’orario di lavoro.

Ci sono migliaia e migliaia di persone, prevalentemente nel pubblico che trascorrono la mattina a postare i video di repubblica.it, che oramai oggi detta l’agenda anche agli altri media. Io penso che vadano presi provvedimenti; provvedimenti di diversa natura: multe, sospensioni”.

Così, dopo aver detto che la sinistra vince sul web perché su Internet ci sono i fannulloni, propone di multare i dipendenti pubblici che usano il web e attacca Repubblica.it ma con queste parole l’onorevole dimostra di non sapere quanto sia ormai cresciuto e diventato forte il ruolo dei media online nelle campagne di informazione e diffusione notizie, tanto che il tempo trascorso su Internet anche durante gli orari di lavoro potrebbe essere ben speso per ‘informarsi’. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il