BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Taglio rating Italia da moody's: rischi fallimento Italia come Grecia?

Dopo l'outlook negativo assegnato al rating italiano da Standard & Poor's, l’Italia finisce sotto la lente di Moody's



L'Italia come la Grecia? L'agenzia statunitense Moody's ha collocato il rating Aa2 dell'Italia sotto revisione in vista di un possibile downgrade, nuova tegola sull'economia italiana dopo l'outlook negativo assegnato al rating italiano da Standard & Poor's.

Meno di un mese fa, infatti, S&P aveva tagliato l'outlook citando le deboli prospettive di crescita e l'incerto impegno politico per attuare riforme che stimolino la produttività.

Ciò che, infatti, porta ad abbassare il rating dell’Italia sarebbe proprio il debole sviluppo secondo Moody's, che mette sotto accusa i rischi per la crescita economica dovuti alla debolezza macroeconomica strutturale e alla probabile risalita dei tassi d'interesse nel tempo.

La principale agenzia di rating del mondo ha confermato l'attuale valutazione ad Aa2, ma ha avvisato di un possibile taglio in futuro nel caso in cui l'Italia non riesca a far fronte ai principali profili di rischio citati dagli analisti di Moody's: in particolare le sfide sul fronte della crescita, dovute a debolezze strutturali ed una probabile crescita dei tassi di interesse nel prossimo futuro; i rischi collegati all'attuazione dei piani di consolidamento dei conti pubblici che sono richiesti per ridurre l'indebitamento e mantenerlo a livelli sostenibili; e quelli collegati al cambiamento delle condizioni di finanziamento per i Paesi europei con alti livelli di debito.

Nonostante i timori, l’Italia non correrebbe alcun rischio di ‘caduta’, ma se non si intervenie subito con una manovra non c'è garanzia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il