BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da Business Online gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica.

OK

Cerca

Cerca tra i nostri articoli

OK


Chiudi

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Unico 2011: date scadenza rate, acconto cedolare secca e Irpef

Termini e versamenti pagamenti: le scadenze


Si avvicina il 6 luglio, termine per i versamenti dell'Irpef (saldo 2010 e primo acconto 2011) per tutte le persone fisiche con o senza partita Iva e dell'eventuale acconto della cedolare secca sugli affitti.

Le persone fisiche possono infatti versare entro il 6 luglio tutte le imposte risultanti dalla dichiarazione annuale dei redditi, senza nessuna maggiorazione: si pagherà in pratica l'Irpef a saldo per il 2010, il primo acconto 2011 e le addizionali locali per tutte le persone fisiche che compilano l'Unico.

I possessori di partita Iva, avranno la stessa scadenza per l'eventuale Irap, i contributi previdenziali dovuti all'Inps da artigiani, commercianti e lavoratori autonomi. In alternativa, si può pagare nei successivi 30 giorni, entro il 5 agosto, con la maggiorazione fissa dello 0,4% (4 euro ogni 1.000 di imposte da versare). La scadenza del 6 luglio riguarda anche le società di persone e di capitali che hanno ricavi fino a 5.164.569 euro e applicano gli studi di settore. 

Le imposte possono essere pagate anche a rate con l'interesse del 4% annuo (0,33% mensile). Il numero di rate (con un massimo di 6) è a scelta del contribuente, ma il versamento va comunque completato entro novembre.

Per chi decide di rateizzare le imposte, cambia il calendario delle scadenze: la prima rata coincide sempre con il 6 luglio o 5 agosto con la maggiorazione dello 0,40%, le rate successive sono, per le persone fisiche senza partita Iva, sempre a fine mese, eccezion fatta per la rata di fine luglio, considerando che il 31 luglio è domenica, e quindi quella rata potrà essere pagata entro il 22 agosto.

Per chi ha la partita Iva le rate successive sono al 16 di ogni mese, salvo agosto che è posticipato a lunedì 22. Il 6 luglio è anche il termine di scadenza del primo acconto per i proprietari di immobili che hanno deciso di optare per la nuova cedolare secca. L'acconto va versato con il modello F24.




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il 20/06/2011 alle ore 08:04