Fondazione Gates: si scrive Salute, si legge Business, ma ha salvato un milione di vite umane

Se mai doveste recarvi a Dhaka, in Bangladesh, o a Chennai, nel sud dell’India, aspettatevi di incontrarci Bill Gates e sua moglie Melinda.



Se mai doveste recarvi a Dhaka, in Bangladesh, o a Chennai, nel sud dell’India, aspettatevi di incontrarci Bill Gates e sua moglie Melinda. La loro Fondazione infatti finanzia numerosi progetti sanitari nella zona e i coniugi Gates si recano spesso a far visita alla popolazione del luogo. Una settimana fa, quando la coppia è arrivata a Dhaka, ha trovato ad accoglierla una gran folla e strade imbandierate.

Da quando è stata fondata, nel 2000, la Fondazione Gates ha avuto un impatto molto significativo sul panorama sanitario mondiale, contribuendo ad accendere i riflettori sulle patologie causate dalla povertà, donando nuove energie a discipline come la parassitologia e incentivando lo studio di nuovi vaccini. Avere 30 miliardi di dollari di bilancio aiuta, ma le grandi risorse non sono l’unica caratteristica interessante della Fondazione Gates.

Una Fondazione è sempre un business per l’azienda dalla quale ha origine: i benefattori non vedono le loro azioni come regali a fondo perduto, ma come investimenti, magari con ricadute positive, ma investimenti.

Lo stesso Gates ha più volte affermato:"Non stiamo regalando denaro. Stiamo lavorando sulla salute della popolazione mondiale, e lo facciamo con un considerevole conto in banca. La scienza che stiamo contribuendo a sviluppare è altrettanto eccitante e affascinante dello sviluppo di software".

La principale iniziativa della Fondazione Gates, la Global Alliance for Vaccines and Immunization, è il sogno di ogni capitalista di ventura: lanciata nel 2000 grazie ad una donazione di 750 milioni di dollari da parte di Gates, la GAVI può contare oggi su più di 8 miliardi di dollari di fondi garantiti da investitori di ogni parte del mondo. Gli esperti sono concordi nel ritenere che la GAVI abbia salvato più di 1 milione di vite umane semplicemente aumentando il numero di vaccinazioni di routine e che nei prossimi anni possa salvare altri 2 milioni di vite.

Il problema è che tre volte quel numero di bambini muoiono ancora ogni anno per cause prevenibili. Che altro ci vuole per evitarlo, e in quali altri campi un investimento ben piazzato può garantire un risultato positivo?

La Fondazione Gates sta operando grossi sforzi nello sviluppo di nuove tecnologie contro meningite, polmonite e altre patologie killer. "La chiave di tutto", dice sempre Gates, è "la possibilità di scalare dalle tasse le somme investite". Si potrebbe sostenere che la chiave di tutto piuttosto è portare acqua potabile, igiene e cibo a 1 miliardo di persone che tuttora non hanno accesso a questi beni, e probabilmente i Gates si direbbero perfettamente d’accordo, ma a loro piacciono i problemi che possono risolvere, e ce ne sono parecchi ancora in giro.

Bibliografia. Cowley G. Keeping up with the Gateses. Newsweek, 14/12/2005.

david frat
 

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il