BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Enel, Eni, Finmeccanica, Terna e Poste: abbassamento rating società italiane possibile da Moody's

Nel mirino dell'agenzia di rating province italiane e società partecipate



Dopo aver messo in guarda l’Italia su un possibile taglio del rating del debito, l’agenzia Moody’s ha messo sotto osservazioni le principali società partecipate (Enel, Eni, Finmeccanica, Poste e Terna) e 23 tra città, province, regioni ed enti.

Nel mirino dell’agenzia di rating sono finite le province autonome di Trento e Bolzano, la Basilicata, l'Emilia Romagna, la Liguria, la Lombardia, le Marche, la Sicilia, la Toscana, l'Umbria e il Veneto; le province di Arezzo, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Torino; le città di Bologna, Firenze, Milano, Siena, Venezia; la Cassa del Trentino e Finlombarda.

Per quanto riguarda le società partecipate, i rating attuali sono A2 per Enel, Aa3 per Eni, A3 per Finmeccanica, Aa2 per Poste e A2 per Terna. Ora Moody's per la sua osservazione si concentrerà sui singoli profili di liquidità e sull'esposizione al contesto macroeconomico italiano. La decisione dell'agenzia di rating, si legge in una la nota, è legata al rating sovrano dell'Italia comunicata venerdì scorso, che ha spinto in particolare ribasso Piazza Affari (-2,1% il FTSE MIB).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il