Liberalizzazioni ferme nel 2011: indagine su polizze vita per concedere mutui del Garante Antitrust

Catricalà sullo stop alle liberalizzazioni



Riforme bloccate e stop alle liberalizzazioni: il presidente dell'Antitrust, Antonio Catricalà, nella sua relazione annuale alla Camera rivolgendosi al governo dice che senza concorrenza è a rischio la vitalità, già compromessa, del sistema economico e dice che l'Antitrust ha dovuto denunciare pericolosi tentativi di chiusura dei mercati dettati dagli interessi particolari in settori come le farmacie, le assicurazioni, alcune professioni, i trasporti.

Ferrovie, gestioni autostradali e aeroportuali, governance bancaria e assicurativa restano i settori sui quali è prioritario introdurre assetti di mercato realmente competitivi che possano agevolare la ripresa della crescita.

Catricalà riferisce, inoltre, che l’Autorità sta anche conducendo indagini su istituti bancari sospettati di subordinare nei fatti la concessione dei mutui alla sottoscrizione di polizze vita particolarmente costose.

Secondo Catricalà, il sistema creditizio é stato vincolato a un percorso che deve condurre a ulteriori ribassi grazie all'applicazione di analisi di efficienza economica. I minori oneri nel quadriennio 2007-2010 ammontano a 500 milioni di euro. “Per valutare gli effetti della riduzione sui prezzi allo sportello abbiamo avviato una seconda indagine conoscitiva sui costi dei conti correnti”.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il