BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tracce prova italiano ufficiali uscite maturità 2011

Ungaretti, Amore odio e passione, Siamo ciò che mangiamo, Andy Wrhol: al via la prova scritta di italiano




Quasi 500 mila gli studenti alle prese oggi con la prima prova scritta degli esami di maturità 2011, che prevede lo svolgimento del tema di italiano, comune a tutti gli indirizzi scolastici. Domani, giovedì 23 giugno, sarà la volta della seconda prova scritta, specifica per ogni indirizzo. Sei ore a disposizione per lo svolgimento della prima prova.

Come le previsioni volevano, sarebbe Ungaretti l'autore scelto per l'analisi del testo e il suo ermetismo con la poesia ‘Lucca’ tratta da ‘L'Allegria’. Tra gli altri temi, per l'ambito storico sarebbe stato scelto Eric Hobsbawm con il suo ‘Secolo breve’, il personaggio Andy Warhol per la fama conquistata nel mondo e la sua frase 'Nel futuro ognuno sarà famoso nel mondo per 15 minuti', in riferimento all'effimera realtà 'luccicante' della nostra società contemporanea, il Novecento, l'amore e l'alimentazione (‘Siamo ciò che mangiamo’).

Per l'ambito scientifico, tema su Enrico Fermi. Una traccia parla di amore e passioni partendo da alcuni brani di autori fra cui D'Annunzio e poi ‘I giovani e la militanza politica: riflessioni sul senso di appartenenza alle correnti politiche e sull'impegno in prima persona’, mentre il tema storico è sul Novecento ‘Iil crollo dei regimi dittatoriali’ con materiale tratto dal libro “La Rivoluzione dei gelsomini - Tahar Ben Jelloun”, mentre quello di tipo scientifico-tecnologico è sulle Energie che cambiano il mondo.

Confermate le tipologie adottate negli anni scorsi e dunque gli studenti possono scegliere tra l'analisi di un testo letterario, la produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (questi due scelti tra i diversi ambiti di riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), il tema di argomento storico o di attualità.

I candidati potranno consultare il dizionario di italiano e non potranno uscire prima di tre ore dalla dettatura del tema. Severamente vietati cellulari, videotelefonini, palmari, pc portatili e qualsiasi dispositivo di trasmissione dati. A vigilare sul corretto svolgimento degli esami, accanto alla struttura informatica del ministero, ci sarà, come sempre, la polizia postale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il