BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Email marketing Italia: statistiche 2011

Argomenti, orari e uso: l'uso della posta elettronica per gli italiani



Email che passione: che la posta elettronica fosse diventata uno strumento di comunicazione particolarmente utilizzato dal popolo italiano lo si era capito, ma che si espandesse sempre più come fenomeno non proprio.

Secondo la maggior parte degli italiani, infatti, l’email uno strumento indispensabile della comunicazione quotidiana, qualcosa di cui ormai non si può fare a meno sia nel privato che nel professionale.

Questo è quanto emerge da una ricerca condotta da MagNews in collaborazione con Nielsen, denominata Email Marketing Trends 2011, e che ha evidenziato quali percezione e comportamenti degli italiani relativi all’utilizzo dell’email. La ricerca è stata condotta su un campione di poco più di mille italiani, dall’età tra i 18 anni a oltre i 50.

Secondo emerso, ogni utente possiede in media 2,6 caselle di posta elettronica e controlla l’email a tutte le ore, mediamente per un’ora al giorno, non differenziando gli indirizzi email in rapporto agli argomenti ricevuti. L’80% dell’utenza si connette prevalentemente da casa e la parte restante dal lavoro, sia da computer fissi e portatili che da dispositivi mobile.

Chi controlla le email da cellulare accede in maniera massiccia anche a social network, internet banking, scarica o ascolta in streaming musica, video e film, conversa tramite VoIP, usa servizi di IM e partecipa a chat o blog.

Nella lettura, si privilegiano le email personali, controllate anche durante l’orario di lavoro e gli argomenti più interessanti per gli italiani che comunicano via email sono relativi all’e-commerce, ai viaggi, notizie, abbigliamento e argomenti di lavoro.

Libero è il dominio più usato in Italia per la posta elettronica, seguito da Hotmail, Alice e Gmail. Nota dolente sono le emailpubblicitarie che solitamente vengono subito cancellate non appena aperte.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il