BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi di investimento Ucits III con stesse tecniche derivati: rendimenti 2010-2011

Cresce la scelta degli Ucits III: cosa sono e cosa offrono



Sono soggetti alle stesse regole in ogni paese dell’Unione Europea, possono investire in numerosi strumenti finanziari, purché previsti dalla legge e contengono restrizioni agli investimenti, volte a proteggere gli investitori: sono i fondi Ucits III alternativi, liberi di circolare in Europa e capaci di offrorie buone garanzie ai loro acquirenti.

Dal 2008 gli Ucits III hanno reso più del 9%, e,in un momento in cui l'industria del risparmio gestito stenta a ripartire in modo significativo, questi fondi crescono a ritmo sostenuto a livello mondiale, sia per patrimonio, sia per offerta. In questi primi mesi del 2011, questi prodotti in Italia hanno sfiorato i 45 miliardi di euro, mentre a livello mondiale, hanno superato la soglia dei 64 miliardi.

Secondo gli esperti, questa crescita è destinata a proseguire a pieno ritmo, perché questo segmento alternativo, ha prospettive interessanti. In base all’andamento degli ultimi due anni, per il 2011 si può prevedere un aumento del 30% del numero dei prodotti, solo per l'offerta europea che entrerà in distribuzione in Germania, Francia e Italia.

Per quanto riguarda il loro andamento, nel 2009, a livello globale, il numero dei prodotti era già cresciuto del 77,6%, rispetto al 2008, poi un ulteriore balzo del 54,2% è stato registrato nel 2010 e del 20,4% nei primi quattro mesi di questo anno. E per i prossimi anni si prevedono ulteriori rialzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il