Controlli evasione fiscale 2011-2012 diminuiscono per professionisti e aziende piccole-medie

Diminuiscono i controlli per piccole e medie aziende e per i professionisti



Diminuiscono i controlli per piccole e medie aziende e per i professionisti: l’Agenzia delle Entrate prevede di ridurre del 20% i controlli sulle piccole imprese e sui professionisti, passando, per il 2011, da 221.831 accertamenti a 177.340, ma come ha detto il direttore dell'agenzia delle Entrate Attilio Befera, “migliorando la qualità e l'analisi nei confronti dei soggetti per cui è più elevato il rischio di evasione”.

Befera ha inoltre annunciato che saranno organizzati anche corsi di formazione per dirigenti e funzionari, per conseguire la massima correttezza nell'azione amministrativa.

La direttiva delle entrate precisa che l'analisi approfondita del rischio di evasione deve comportare una diminuzione dei controlli che si concludono con risultati poco significativi o addirittura con esito negativo a valle dell'istruttoria eseguita. Inoltre, l'esigenza di ottenere concreti e significativi risultati quantitativi non deve assolutamente comportare contestazioni di dubbia tenuta giuridica o di natura meramente formale, laddove l'analisi di rischio non sia stata appropriata e il controllo non abbia consentito l'individuazione di violazioni sostanziali adeguatamente sostenibili.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il