BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra Finanziaria: legge pro Fininvest potrebbe bloccare risarcimento Lodo Mondadori

Sospensione del pagamento dei 750 milioni di euro da Fininvest alla Cir di De Benedetti: la novità della manovra



Confermata la stretta sulle pensioni, la nuova manovra prevede anche un possibile blocco del risarcimento da 750 milioni dovuto da Fininvest, 5 miliardi dai ministeri, un miliardo e mezzo dalla stretta sul pubblico impiego, blocco fino al 2014 degli stipendi dei dipendenti pubblici, taglio ai costi della politica egli stipendi dei politici, aerei blu solo alle massime cariche dello stato e giro di vite anche sull’uso delle auto blu.

Confermato, inoltre, per il biennio 2012-2013 il blocco della rivalutazione delle pensioni dei trattamenti pensionistici superiore a cinque volte il trattamento minimo di pensione Inps.

Per le fasce di importo dei trattamenti pensionistici comprese tra tre e cinque volte il predetto trattamento minimo Inps l'indice di rivalutazione automatica delle pensioni è applicato nella misura del 45%. Sono solo alcuni dei punti previsti dalla nuova manovra finanziaria che tra i punti più critici prevede il capitolo sulle norme risarcimenti, che potrebbe interessare la sentenza sul Lodo Mondadori e provocare la sospensione del pagamento dei 750 milioni di euro dovuti dalla Fininvest alla Cir di Carlo De Benedetti.

In attesa della sentenza dei giudici di Milano, che dovrebbe arrivare sabato 9 luglio, il verdetto di primo grado sul Lodo Mondadori potrebbe vedere sospesa la sua esecutività da una norma inserita nella manovra che obbliga il giudice (che finora ne aveva solo la facoltà) a sospendere l'esecutività della condanna nel caso di risarcimenti superiori ai 20 milioni di euro (10 in primo grado) dietro il pagamento di idonea cauzione, in attesa che si pronunci in via definitiva la Cassazione.

“Una disposizione palesemente immorale e incostituzionale” ha attaccato il leader dell'Idv Antonio Di Pietro; “Scandalosa in una finanziaria che prefigura lacrime e sangue per il Paese”, il commento della capogruppo democratica nella commissione Giustizia della Camera, Donatella Ferranti.

 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il