BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Scadenze fiscali Luglio 2011 tra Unico e dichiarazione dei redditi

Date e scadenze appuntamenti fiscali luglio 2011



Luglio è il mese ricco di appuntamenti con le scadenze fiscali: si parte con i commercianti, sia al dettaglio che all’ingrosso, che devono presentare il loro rendiconto di incasso, scade, inoltre, la presentazione delle ritenute d’acconto, e per la camera di commercio e le imposte per persona fisica Irpef, Irap e acconto la nuova cedolare secca.

Ma procediamo con ordine: la prima data da ricordare è quella del 6 luglio quando scade il versamento, da parte dei soggetti iscritti alla Camera di commercio, del diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio di competenza per l’anno 2011.


Il versamento va effettuato tramite F24 con l’appropriato codice tributo, 3850, Diritto camerale. Per l’acconto sulla cedolare secca, il pagamento può essere effettuato per via telematica.

Prevista proroga nel pagamento delle imposte Irpef al 6 luglio rispetto alle precedenti scadenze viste per la presentazione della dichiarazione dei redditi in luogo della precedente scadenza classica del 16 giugno, altrimenti entro il 5 agosto 2011 se si desidera posticipare il pagamento di un mese usufruendo della maggiorazione contenuta dello 0,40% come abbiamo visto anche nel corso degi precedenti articoli dedicati alla compilazione della dichiarazione dei redditi 730 o modello Unico.

Oltre alla proroga nel pagamento, è stata posticipata anche la data di scadenza relativa alla trasmissione portandola al 12 luglio 2011. Il 7 luglio è il termine ultimo per la presentazione della contabilità di giugno per operatori professionali e rappresentanti fiscali che svolgono attività nel settore dei prodotti energetici, depositari autorizzati che svolgono attività nella fabbricazione di aromi, e depositari autorizzati che svolgono attività nel settore del vino e delle altre bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra.

Entro il 12 luglio, invece, CAF e commercialisti devono presentare entro la dichiarazione dei redditi in via telematica all’Agenzia delle Entrate; entro il 14 luglio devono presentare i dati relativi al commercio di maggio, gli operatori esercenti nel settore dell’alcol e delle bevande alcoliche; il 15 luglio i soggetti IVA che esercitano commercio al minuto, devono presentare la registrazione delle operazioni del mese precedente, mentre entro il 18 luglio, il sostituto di imposta deve versare le ritenute effettuate di tutti i redditi corrisposti nel mese precedente.

Entro il 25 luglio, infine, gli operatori intracomunitari devono presentare gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizio in ambito comunitario, in riferimento al mese precedente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il