BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra finanziaria: conto correnti online e deposito migliori dei Bot con bollo

Come investire il proprio capitale dopo l'approvazione della nuova manovra?



Dopo l'aumento dell'imposta di bollo deposito titoli e la firma di ieri del presidente della Repubbloica Giorgio Napolitano che ha dato l'ok alla nuova manovra finanziaria, banche e risparmiatori dovranno ben vedere le loro posizioni e i loro conti: le prime lo devono fare per offrire prodotti concorrenziali, mentre i secondi dovranno farlo per decidere come investire al meglio il loro denaro.

La manovra sembra avvantaggiare tutti i tipi di conti correnti bancari, da quelli tradizionali stipulati allo sportello, a quelli online, a quelli a deposito vincolato). La tassazione che era al 27% scenderà infatti al 20%, mentre investire in azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento, ETF, certificati di investimento, pronti contro termine, buoni postali fruttiferi sarà presto meno conveniente, perché l’aliquota salirà dal 12,5% al 20%, solo titoli di Stato (BoT, BTp) continuerà a essere trattenuta una percentuale del 12,5%.

L’effetto che, dunque, la manovra produrrà sarà di frenare il rendimento dei pronti contro termine (da 1,55% a 1,42%), dei fondi comuni di investimento (0,68%) e degli ETF sulla liquidità (1,37%) e dei buoni postali (1,24%).

Resta uguale la rendita dei BoT annuali (1,87%). Buona, invece, la spinta ai conti correnti bancari, soprattutto online ad alto rendimento o a capitale vincolato, come Conto Corrente Arancio, CheBanca!, IWBank e ZeroZero UBI.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il