BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Huawei in Italia: servizi ICT per aziende. Sfida a Ibm e Hp

Huawei sfida Ibm e Hp e la partita si gioca sul campo dei servizi ICT per aziende



Huawei sfida Ibm e Hp e la partita si gioca sul campo dei servizi ICT per aziende, fra consulenza, outsourcing, integrazione e managed services, settore, secondo le stime, destinato a superare quota sei miliardi di euro entro il 2015.

E’ in questo scenario che la multinazionale cinese punta a imporsi con nuove soluzioni nel settore delle telecomunicazioni e del comparto enterprise per offrire alle grandi aziende la possibilità di puntare alla razionalizzazione delle proprie infrastrutture informatiche e di rete per diventare più efficienti e competitive.

Obiettivo di Huawei, come ha spiegato il Vice President Western Europe di Huawei Roberto Loiola, è conquistare il 20% della domanda di servizi gestiti del settore telecomunicazioni e il 5% del business dei servizi in campo enterprise, dove spiccano le soluzioni cloud.

La società cinese potrà essere in grado di conquistare un’ampia fetta di spazio nel settore grazie ad un portfolio di soluzioni che spazia dai Network Integration Services, a livello di infrastture di rete fisse e mobili e di data center, all’Assurance & Managed Services, servizi gestiti di mantenimento e aggiornamento dei sistemi, all’area dei Learning Services, che comprendono le attività di consulenza e di corporate management.

Il piano per l’Italia, sempre secondo quanto previsto da Lola, è quello di lavorare al fianco di specialisti della system integration che operano sul territorio (come Sirti e Sielte) e in modo sinergico con soluzioni di comunicazione già attive, sfidandola concorrenza in specifici mercati con potenzialità di sviluppo come energia e sanità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il