BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cisco: licenziamenti per 10mila dipendenti.

In vista tagli dei dipendenti per Cisco: la situazione



La crisi economica globale non risparmia nessuno: sembra che Cisco si stia preparando a tagliare del 14% della propria forza lavoro complessiva. Il taglio, stando a quanto riportano vari siti americani, sarebbe nell'ordine dei 10mila addetti, 7mila dei quali in procinto di essere licenziati entro fine agosto e i restanti 3mila oggetto di dimissioni incentivate, cioè un pacchetto che comprenderebbe un anno di stipendio e relativi benefit sanitari.

A portare a questi tagli sarebbe stata una situazione di mercato al momento non eccezionale per la compagnia di San Josè: Cisco sta soffrendo nel campo degli switch e dei router, il settore che oltre il 50% del fatturato, e la concorrenza delle altre big del networking, e soprattutto di HP, si è fatta parecchio sentire negli ultimi mesi.

Il licenziamento di 10mila lavoratori rientrerebbe nel piano di razionalizzazione di cui i vertici di Cisco hanno parlato un paio di mesi fa e che prevede un saving sui costi fissi nell'ordine del miliardo di dollari nell'esercizio fiscale 2012, quando gli utili netti dovranno tornare a crescere secondo il target prefissato dell'8%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il