BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuove assunzioni scuola dal 1 settembre 2011 insegnanti precari e personale tecnico amministrativo

Accordo tra governo e sindacati: pronte ad essere assunte 67mila persone della scuola



Il mondo dei precari della scuola sembra poter tirare un sospiro di sollievo: secondo quanto emerso dall'incontro tra governo e sindacati sul piano triennale di immissioni in ruolo, previsto nel decreto Sviluppo varato dal Parlamento lo scorso 7 luglio, sarebbero pronte nuove assunzioni per 67 mila persone, fra insegnanti precari e personale tecnico amministrativo.

Entreranno in ruolo 30.482 insegnanti e 36.488 mila tecnici-amministrativi ma ora rimane da stabilire la procedura, che dovrà essere conclusa prima del nuovo anno scolastico. Secondo il ministero, grazie ai pensionamenti e alle immissioni in ruolo degli ultimi anni, il fenomeno del precariato avrebbe trovato una definitiva soluzione in alcuni anni.

Nelle liste provinciali ad esaurimento sono presenti circa 250 mila docenti precari. Il decreto ha previsto l’aggiornamento delle graduatorie ogni tre anni e non più ogni due. Ma il provvedimento che intende eliminare il precariato in pochi anni riguarderà l’università e le nuove lauree magistrali che daranno facoltàdi insegnare a scuola.

I nuovi corsi saranno a numero chiuso e per il triennio 2012/2014, secondo alcune indiscrezioni, saranno poco meno di 25 mila i posti messi in palio dai diversi atenei italiani.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il