BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra fiscale 2011: tutte le misure subito valide nel 2011

Scattano già da oggi le nuove misure della manovra finanziaria 2011



Ritorno del pagamento dei ticket su visite specialistiche e codici bianchi al pronto soccorso, anche se non tutte le Regioni lo applicheranno, aggravio della tassa sul deposito-titoli per le giacenze superiori ai 50.000 euro, superbollo per le auto da più di 225 kilowatt, stretta sulle stock option per manager e collaboratori delle società finanziarie, aumento dell’Irap per le concessionarie non autostradali, per le banche e per le assicurazioni: sono queste le misure della manovra finanziaria 2011, licenziata venerdì scorso dal Parlamento, che entrano in vigore già da oggi, lunedì 18 luglio.  anche se in pratica cominceremo a farci i conti da domani, lunedì.

La legge, approvata a tempo di record in Parlamento, comincia a produrre i primi effetti sulle tasche dei cittadini italiani. Scattano, inoltre, da subito le mega multe per i cartelloni abusivi e lo stop sulle liti fiscali di importo fino a 20.000 euro.

Per aderire alla sanatoria bisognerà versare entro novembre 150 euro fino a 2.000 euro, il 10% da 2.000 a 20.000 euro se nel primo giudizio ha vinto il contribuente, il 30% se si è ancora al primo grado di giudizio, il 50% se il primo giudizio ha visto prevalere l'amministrazione finanziaria.

Dal primo agosto, poi, entrerà in vigore il prelievo aggiuntivo sulle pensioni più alte: un contributo del 5% sulla quota eccedente 90.000 euro e fino a 150.000, mentre sopra questa soglia si passa al 10%.

Confermato per tutto il 2012, l’aumento delle accise di 4 centesimi, già scattato il primo luglio per finanziare l’emergenza immigrati, mentre dal 2013 entreranno in vigore i tagli lineari sulle agevolazioni fiscali (5% nel 2013 e 20% nel 2014) se il governo non riuscirà ad esercitare la delega con la quale riformare le aliquote dell’imposta sul reddito e ridisegnare i bonus.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il