BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra Fiscale:aumenti tasse e tagli agevolazioni.Firenze,Bari,Venezia più colpite con Regioni Nord

Firenze, Bari e Venezia con le regioni del Nord le città più colpite dagli aumenti delle tasse



Firenze, Bari e Venezia a far compagnia alle regioni del Nord: sono queste le città più colpite dagli aumenti delle tasse e dai tagli alle agevolazioni previsti dalla manovra finanziaria 2011 approvata a tempo record venerdì scorso dal Parlamento.

Il conto più salato di questo manovra sarà pagato dalle regioni del Nord Italia. La Cgia di Mestre ha calcolato l'impatto dei provvedimenti economici del governo ed è emerso che tra maggiori tasse e tagli alle pensioni ed alle agevolazioni Irpef, la media delle regioni settentrionali sarà di 282,2 euro pro capite contro i 226,6 euro a testa che peseranno sui cittadini del mezzogiorno.

A subire gli effetti più pesanti saranno i cittadini del Trentino Alto Adige, del Friuli Venezia Giulia e della Liguria: i primi subiranno un aggravio di 300,7 euro pro capite, i secondi, di 296,7 euro e i terzi, di 293,3 euro. Al Sud, invece, si registreranno aumenti pari a 226,6 euro a testa, differenziale che nasce essenzialmente dal fatto che al Nord i livelli reddituali sono superiori a quelli del Sud.

Le regioni del Nord saranno affiancate da città come Firenze, Venezia e Bari che, sempre secondo le elaborazioni della CGIA di Mestre, subiranno pesanti rialzi. A Firenze, secondo una elaborazione condotta dalla CGIA di Mestre, l'aggravio di imposta per una famiglia monoreddito con un imponibile Irpef di 40.000 euro percepito da un impiegato di buon livello e con 2 figli a carico sarà, nel 2014 (anno in cui andranno a regime gli effetti della manovra correttiva), di 1.077 euro in più rispetto al 2010.

Peggio andrà a Bari, dove per una famiglia con un reddito di 50.000 euro dove entrambi i coniugi sono impiegati con un figlio a carico, gli effetti della manovra e dell'aumento delle tasse porterà maggiori imposte, rispetto al 2010, per un importo di 1.184 euro.

La stangata peggiore toccherà a Venezia: se Firenze e a Bari non sono state interessate dall'aumento dell'addizionale comunale Irpef e dell'aliquota provinciale sulle Rc auto, i veneziani si ritroveranno con un +0,2% dell'addizionale comunale Irpef e con l'incremento di 3,5 punti sulle Rc auto. Ciò signifca che una famiglia composta da 2 coniugi entrambi operai con un figlio a carico e con un reddito di 38.000 euro, pagherà, nel 2014, 1.204 euro in più rispetto al 2010.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il