BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Costi della politica: blog anonimo attacca la Casta. Le reazioni

I segreti della casta di Montecitorio svelati da un ex precario di Montecitorio



Più di 140.000 click su Mi piace in poche ore: questo il record di consensi conquistato dalla pagine di Facebook di Spider Truman, pseudonimo di un precario di Montecitorio che ha deciso di raccontare tutti i segreti della casta. Quindici anni di lavoro precario a Montecitorio sono sufficienti per conoscere i segreti della Casta e per permettere a Spider Truman di spiattellarli su internet.

Su Facebook l’uomo ha già raccolto migliaia di fan sulla pagina ‘I segreti della casta di Montecitorio’, ed ha anche aperto un blog (isegretidellacasta.blogspot.com), per paura che la pagina Facebook venisse rimossa. L’obiettivo dell’ex dipendente è quello di far conoscere i vizi e i privilegi dei politici italiani: finte scorte, finti furti di computer per ottenere rimborsi per comprarne dei nuovi, presunte minacce per farsi assegnare l’auto blu, viaggi gratis per amici e parenti e sconti giganteschi, come quelli sulla telefonia mobile.

E ancora, poliziotti costretti ad accompagnare di giorno le mogli degli onorevoli e portare la sera gli stessi parlamentari dall’amante. E tanto altro: Spider Truman promette di rivelare, giorno per giorno, nuovi intrallazzi dei signori della politica, di destra, di sinistra, di centro e subito, ovviamente, si sono scatenate le reazioni dei politici.

Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha detto “Condivido l'appello affinché il Parlamento faccia tutto quanto è in suo potere per convincere gli italiani che le Camere non sono il luogo dove una casta privilegiata si chiude a difesa dei suoi interessi. Sono certo che entrambe le Camere faranno la loro parte e, per quanto riguarda Montecitorio, insieme al Collegio dei Questori metterò a punto le proposte di riduzione dei costi e di trasparenza, che entro luglio saranno discusse dall'Ufficio di Presidenza e votate in Aula prima della pausa estiva”.

Promette battaglia, contro i privilegi della casta, il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro, che annuncia per settembre una manifestazione senza precedenti: “Se la casta continuerà a difendere i suoi privilegi ci sarà una ribellione sociale di enormi proporzioni. Per questo io propongo di scendere in piazza alla fine di settembre per una manifestazione unitaria di dimensioni mai viste e con una mobilitazione senza precedenti”.

Secondo il ministro per l'Attuazione del Programma, Gianfranco Rotondi, quella espressa dal precario di Montecitorio: “I benefit della Camera sono noti da tempo. Non mi meraviglia la giusta indignazione del precario. Sono anni che chiedo ai vari presidenti della Camera di regolarizzare i precari e, con la scusa dei costi, nessuno lo fa”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il