BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra finanziaria: ticket sanitari ma c'è detrazione Irpef spese mediche

A chi spetta la detrazione Irpef su spese mediche



Le Regioni dove è entrato in vigore il pagamento dei nuovi ticket sanitari di 10 e 25 euro applicheranno un ‘piccolo’ sconto che consiste nella detrazione Irpef del 19% sulle spese mediche, ma questa detrazione dal 2013 potrebbe essere tagliata del 5% e dal 2014 del 20%, come prevede la stessa manovra.

Il costo dei ticket pagati per le spese sanitarie nazionali rientra tra le spese sanitarie che, per la parte che supera il limite di 129,11 euro, cioè 250mila delle vecchie lire, prevedono uno sconto Irpef del 19%. Per le spese sanitarie, si ha diritto alla detrazione del 19% delle spese sostenute sulla parte che supera il predetto limite di 129,11 euro e rientrano in questo beneficio anche le spese sanitarie sostenute per familiari fiscalmente a carico.

Se, per esempio, nel corso dell'anno, le spese sanitarie sostenute, compresi i ticket, ammontano a 850 euro, tolto l'importo di 129,11 euro, sulla differenza di 720,89 euro, il contribuente ha diritto ad una detrazione Irpef di 136,97 euro che si arrotonda a 137 euro. Se, invece, le spese sanitarie sostenute nell'anno, compresi i ticket pagati, non superano il limite di 129,11 euro, il contribuente non avrà diritto ad alcuna detrazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il