BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Situazione treni aggiornata lunedì 25 Luglio dopo Incendio Tiburtina

Incendio Tiburtina: istituita commissione di inchiesta. Riorganizzato il traffico treni



Dopo una domenica di disagi sulle linee ferroviarie nazionali causati da un incendio che ha messo fuori uso la stazione Tiburtina di Roma, torna regolare da questa mattina all’alba il traffico della metro B, anch’essa ieri chiusa, ma, assicurano, ci vorrà un mese per ripristinare ordine di percorrenze e stazione Tiburtina Fs che rimarrà chiusa a causa dell’incendio.

Funzionano le fermate Bologna e Quintiliani e il servizio ferroviario gestito dal gruppo Fs sarà rimodulato: nessun treno fermerà a Tiburtina, i treni della Fr1 Orte-Fiumicino avranno una frequenza dimezzata, di 30 minuti mentre i treni della Fr2, nelle ore di punta, arriveranno e partiranno da Termini mentre nelle ore di minor flusso di passeggeri potranno attestare le corse alla stazione Togliatti da dove sarà attiva la linea di bus 451 potenziata per le stazioni metro di Ponte Mammolo e Subaugusta.

Le autolinee Cotral delle direttrici Nomentana, Salaria e autostrada A1 arriveranno e partiranno dalla stazione Rebibbia. Ripristinate le linee tramviarie 2 e 19. Per quanto riguarda le cause che hanno scatenato l'incendio, si sta esaminando la possibilità che a causarlo siano state manipolazioni e/o asportazioni di cavi o di collegamenti in rame o alluminio che provocano anomali funzionamenti degli impianti, e allo scopo è stata istituita una commissione di inchiesta.

Il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Roma Massimo Gaddini, ha detto, invece “Dobbiamo verificare quando entreremo nel cavidotto. Ma ci è sembrato un classico incendio generato da cause elettriche. Al 90% escludiamo cause diverse”. Sarà la commissione di inchiesta a chiarire quanto accaduto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il