BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Computer in Italia: vendite in crisi

I dati Sirmi del secondo trimestre



Calano le vendite di computer in Italia ma riscuotono maggiore successo i tablet. Secondo i dati della società di ricerche Sirmi di tutto il comparto Client (desktop, portatili , tablet e workstation) relativi al secondo trimestre del 2011, emergono segni negativi in quasi tutte le tipologie dei prodotti offerti.

Il mercato dei Client nel trimestre è sceso complessivamente di quasi 250 mila unità, che in termini percentuali equivalgono ad un calo del -13,7%, da questi valori però vengono esclusi i Tablet (190 mila consegnati), che nel trimestre in oggetto hanno nuovamente stabilito una crescita importante (+154 %).

Entrando più nel dettaglio, i dati registrano cali del quasi meno 17% per i desktop Consumer, e un decremento di oltre il 12% per i desktop Professionali, dato che porta il comparto Desktop a perdere più di 50 mila unità, con un decremento percentuale del 13,6%.

Meno 13% per i notebook Consumer, mentre quelli Professionali registrano un decremento vicino al 6%, dati che portano il comparto notebook ad un decremento vicino al 10%. La situazione più negativa è relativa ai netbook che scendono di circa 200 mila unità, con un decremento vicino al 60%. Andamento positivo per PC Workstation e Thin Client, rispettivamente del +7% e +3% circa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il