BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tassa rifiuti Tarsu 2011-2012 aumenti. Lista città

Ancora rialzi per la Tarsu in Italia



Cresce la tassa sulla spazzatura in quasi ogni città di Italia, Roma e Venezia in testa dove si è registrato un aumento del più 30% in 4 anni. Da Milano e Palermo, passando per Macerata, Massa Carrara, Agrigento, la Tarsu, tassa sui rifiuti solidi urbani, subisce un ulteriore rialzo stabilito dalle giunte comunali, di destra o di sinistra che siano, in una raffica di rincari che sta investendo, in questi giorni, i municipi italiani.

In tre anni, dal 2008 al 2010 il rincaro medio nelle venti città capoluogo di Regione è stato del 7,6% che, tradotto in termini di cifre, significa che una famiglia media, di quattro componenti, che vive in una appartamento medio di 80 metri quadrati e che ha un reddito imponibile Irpef di 36 mila euro, tre anni fa pagava una bolletta di 194 euro mentre oggi ne deve pagare 209 euro, circa 15 euro in più.

Differenze sostanziali esistono anche tra le diverse città, fra cui, caso più clamoroso è stata Napoli, dove la Tarsu è cresciuta in tre anni del 48% e dove i cittadini pagano 336,80 euro all'anno, la cifra più alta tra i capoluoghi.

I rincari scattati dal 2008 sono nati perché in quell'anno il governo bloccò le addizionali comunali e gli incrementi dell'Ici ma lasciò le mani libere ai Municipi per la tassa sull'immondizia. Così sono scattati aumenti a raffica.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il