BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rim Blackberry: licenziamenti e cambio manager

Cambi al vertice e non solo: cosa cambia in casa Rim



Novità al vertice di casa Rim e non solo: la società canadese taglierà il 10% della sua forza lavoro globale, per ottimizzazione dei costi e riallocazione delle risorse. Saranno circa 2.000 i dipendenti che perderanno il posto e si avvia anche un processo di ristrutturazione ai vertici della società.

Lascerà infatti il ruolo di COO (Chief Operating Officier) Don Morrison, sostituito da due dirigenti e Thorsten Heins diventerà COO per l'area Prodotto e Vendite e tutte le funzioni della divisione ingegneria di prodotto, compresi i team impegnati nello sviluppo di hardware e software saranno posti sotto la sua direzione.

Heins sarà affiancato da Patrick Spence, che dopo dieci anni di esperienza commerciale in diverse aree del mondo Nord America, Asia, Europa, Medio Oriente e Africa, ricoprirà il ruolo di Managing Director, Global Sales e Regional Marketing. Spence.

L'altro dirigente che ricoprirà il ruolo di COO è Jim Rowan che continuerà ad essere Responsabile di produzione, Supply Chain e responsabile dei servizi di riparazione.

Rowan sarà affiancato dal CFO  (Chief Financial Officier) Brian Bidulka per la realizzazione dello strategico progetto di ottimizzazione dei costi; Robin Bienfast manterrà il suo ruolo di CIO (Chief Information Officier) e assumerà anche la responsabilità della Business Unit Enterprise, divisione volta a fornire un servizio alla clientela eccellente per consentire alla RIM di acquisire la leadership nel settore delle imprese.

Continuerà a ricoprire il suo ruolo di CTO (Chief Technology Officier) David Yach. Per il resto, la nuova strategia di lavoro di RIM punta ora all'affermazione del nuovo sistema operativo QNX che dovrebbe fornire nuova linfa vitale all'azienda e rilanciare le vendite.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il