BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Apprendistato: nuovo contratto in arrivo. Le novità

Via libera al nuovo contratto di apprendistato: cosa prevede



Via libera definitivo al decreto legislativo per la riforma dell'apprendistato, che prevede un contratto sa tempo indeterminato. Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconti, ha infatti spiegato che la caratteristica principale del nuovo apprendistato è proprio un contratto a tempo indeterminato.

Per Sacconi, l'apprendistato verrà ritenuto il modo tipico per entrare nel mondo del lavoro, per cui l’obiettivo è “favorire l'apprendistato quanto più e renderlo conveniente sia per le imprese perchè è più semplice, anche per il lavoratore perchè la formazione si svolgerà largamente nel contesto lavorativo”.

Inoltre, il ministro del Welfare ha annunciato che “Nei primi giorni della ripresa di settembre realizzeremo l'accordo con le Regioni e la parti sociali sulle linee guida con cui contenere l'uso dei tirocini che fino ad ora è stato smodato perché ha dato luogo ad abusi, il tirocinio in qualche modo ha cannibalizzato il contratto di apprendistato, ovviamente verrà ricondotto a una dimensione, e sarà parte del processo educativo”.

Il testo è stato accolto positivamente dai sindacati. “L'approvazione in Cdm è un passo decisivo per l'occupazione giovanile”, ha commentato in una nota il segretario generale aggiunto della Cisl Giorgio Santini.

Soddisfatto anche Nazzareno Mollicone, segretario confederale dell'Ugl, che ha detto ”Rinnovare questo istituto significa dare un input significativo all'occupazione e alla formazione professionale dei giovani facilitando l'incontro tra domanda e offerta di lavoro”. E soddisfazione è stata espressa anche da Giglielmo Loy, segretario Confederale Uil.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il