BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Intesaconsumatori: per il 2006 la spesa per ogni famiglia aumenterà di circa 1110 euro

Aumenterà tutto,dalla luce al gas,alla nettezza urbana,ai servizi bancari ed assicurativi,alle tariffe dei trasporti pubblici,autostradali,trasporto locale,con incrementi che potrebbero essere controllati con una sana politica di controllo rigoroso d



Nonostante le promesse da marinaio del Governo, che (soltanto a parole) si sarebbe impegnato a combattere l’inflazione, senza intaccarla minimamente,visto che secondo fonti del Tesoro, soltanto le tariffe sono aumentate nei primi 10 mesi del 2005 del 5,1 per cento (più del doppio dell’inflazione),s enza contare i carissimi servizi bancari aumentati del 9,2 per cento, le previsioni di spesa per le famiglie nel 2006,continuano ad essere preoccupanti con una stangata in arrivo pari a 1110 euro.

Aumenterà tutto,dalla luce al gas,alla nettezza urbana,ai servizi bancari ed assicurativi,alle tariffe dei trasporti pubblici,autostradali,trasporto locale,con incrementi che potrebbero essere controllati con una sana politica di controllo rigoroso di prezzi e tariffe e di maggiore concorrenza.

Previsioni di incremento della spesa annua di una famiglia media:

- abitante in un appartamento di 90 mq. e che possiede una sola autovettura ed un solo conto corrente bancario;
- ipotesi di costo del petrolio attorno a 60 dollari al barile;
- assestamento nella caduta dei prezzi dei prodotti tecnologici .
- reddito annuo spendibile 28500 €
- ricadute su enti locali da finanziaria per il 7-8 %
- assestamento sui costi edilizia

LUCE 38 €
GAS 165 €
RSU (NETTEZZA URBANA) 18 €
RISCALDAMENTO 155 €
BENZINA 165 €
SERVIZI BANCARI 42 €
RC AUTO 26 €
AUTOSTRADA 24 €
TARIFFE FERROVIARIE 42 €
TRASPORTO LOCALE 16 €

A queste previsioni di spesa pari a 691 € all’anno si possono prevedere :

- per ricadute dei maggiori costi dell’energia dei processi industriali e dei trasporti commerciali sui prodotti di largo consumo ( si stima per un 4% sugli alimentari e uno 0.7 % su tutti i beni non alimentari del paniere) :

ALIMENTARI 216 €
NON ALIMENTARI 203 €

Questo secondo totale ammonta a 419 €

Le prime previsioni di aumenti di spesa sono quindi pari a 1110 € con un aumento del 3.9 % rispetto l’anno precedente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il