Parlamentari italiani: Camera e Senato in vacanza fino al 12 settembre nonostante crisi economica

Deputati in ferie fino al 12 settembre: in pellegrinaggio



La crisi economica in Italia si sta facendo sentire più forte che mai e mentre il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si prepara ad entrare oggi in Aula proprio per parlare della situazione italiana e rilanciare su alcuni obiettivi, deputati e parlamentari rimarranno in ferie fino al prossimo 12 settembre, da oggi, da quando finirà il discorso del premier.

Solo le Commissioni riprenderanno i lavori il 5 settembre. A Montecitorio sostengono che il calendario segue la prassi degli anni scorsi, in polemica il Pd che però aveva proposto di iniziare anche con l'aula il 5 settembre, di anticipare l'inizio dei lavori, perché sembrava un segnale doveroso da dare al Paese. Ma la maggioranza non ha voluto.

A spiegare il motivo della tarda ripresa è stato Fabrizio Cicchetto, che ha spiegato che la prima settimana di settembre«circa un centinaio di parlamentari fanno un pellegrinaggio.” Per rispetto verso di loro abbiamo ritenuto di iniziare le sedute dell'Aula la settimana successiva.”

Il pellegrinaggio si svolgerà in Terra Santa dal 3 al 9 settembre. Ma sulla questione è intervenuto anche il Codacons, rivolgendosi direttamente a papa Benedetto XVI e chiedendo al Pontefice di fare un moral suasion sui politici italiani affinché, se proprio sentono il bisogno di fare un pellegrinaggio, lo facciano a San Pietro senza recarsi in Terra Santa. Su Facebook, invece, è nato dopo la notizia un gruppo che rivolge commenti non proprio lusinghieri ai deputati.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il