BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Offerte mutui settembre 2011: i tassi di interesse rate si alzano

La situazione mutui settembre 2011: cosa sta succedendo e previsioni



L’andamento altalenante dei mercati che fatto traballare e crollare le Borse ha scombussolato anche l’andamento dei tassi dei mutui, cambiandone anche le previsioni, le rate si alzate ma secondo gli analisti la Banca centrale europea non aumenterà ancora il costo del denaro anzi, potrebbe rimanere fisso all'1,5% fino a tutto il 2012.

Questo, ovviamente, incide sugli Euribor, garantendo una boccata di ossigeno a chi ha già stipulato un prodotto a tasso variabile o si appresta a farlo, perché i tassi rimarranno sugli stessi livelli attuali non addirittura nei prossimi due anni, mantenendo quindi relativamente leggere le rate di chi ha optato per questa soluzione.

Ma non va peggio per chi, invece, ha optato in questo momento per il tasso fisso, sceso a medio-lungo termine, effetto della crisi dei mercati. Calano, dunque, Euribor e Irs, ma in questo mese di settembre appena iniziato non ci si potranno aspettare offerte particolari da parte delle banche.

Secondo Stefano Rossini, amministratore delegato del broker MutuiSupermarket.it, si potrà vedere qualche sconto, magari su particolari tipologie di mutui o scadenze ma nulla di più, perché la situazione per il sistema finanziario è molto difficile.

Nel frattempo, ad aumentare i tassi sui prodotti venduti sono proprio alcune banche online, quelle ritenute fino a qualche tempo fa le più convenienti cui rivolgersi, ma che oggi hanno invece optato per rialzi, minimi, da tenere però sotto controllo perché potrebbero dare il via ad un fenomeno che potrebbe propagarsi.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il