BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dichiarazione dei redditi online su Internet con finanziaria 2011

Carcere per chi evade oltre 3 milioni, redditi online e nuove modifiche della manovra d'agosto



La manovra finanziaria 2011 d'estate cambia ancora: saltata la norma sul riscatto degli anni di laurea e di militare, le nuove modifiche riguardano soprattutto le pesanti sanzioni che rischieranno gli evasori fiscali.

Si parte dalla norma che prevede il carcere per chi evade una somma superiore a 3 milioni di euro, per arrivare al pacchetto che prevede che i Comuni potranno pubblicare sui loro siti i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi.

Nella dichiarazione dei redditi, i contribuenti dovranno indicare anche le banche e gli operatori finanziari presso cui hanno rapporti e questo meccanismo servirà come ‘deterrente e prevenzione’, secondo il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti. frutti della lotta all'evasione che arriveranno grazie alla partecipazione dei Comuni all'attività di accertamento tributario andranno agli stessi enti al 100% per gli anni 2012, 2013 e 2014.

Le nuove modifiche prevedono anche la riduzione dei tagli agli enti locali quantificata in 1,8 miliardi di euro, le cui minori entrate saranno parzialmente coperte dalla lotta all'evasione.

Il gettito derivante dalla cosiddetta Robin Hood tax andrà integralmente agli enti locali, mentre i ministeri rimarranno a bocca asciutta. Salta poi il contributo di solidarietà del 5% per i redditi sopra i 90.000 euro e del 10% per i redditi oltre i 150.000, mentre restano in vigore le norme precedenti che prevedevano tetto agli stipendi e non prelievo Irpef per i dipendenti del pubblico impiego e per i pensionati. Il nuovo pacchetto prevede inoltre una maggiorazione dell'Ires del 10,5% per le società di comodo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il