BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Redditi online senza nomi su Internet e nessun conto corrente su dichiarazioni 730

Cancellati i redditi on line con nomi: la novità della manovra 2011



I Comuni potranno pubblicare sui loro siti i dati relativi alle dichiarazioni ma solo in forma aggregata, per categorie: questa l’ultima novità prevista dalla manovra finanziaria 2011 d’estate, ieri approvata dalla Commissione Bilancio del Senato.

La Commissione fa, dunque, marcia indietro sull'obbligo appena introdotto da un emendamento del Governo e prevede che i conti correnti e i rapporti finanziari non dovranno essere più indicati nella dichiarazione dei redditi.

Novità anche per quanto riguarda la pubblicazione online dei modelli 730 e Unico, che prevede che i dati dei contribuenti siano messi online dai Comuni solo in versione aggregata, per categorie. Via libera, dunque,  alla norma che consente ai Comuni di pubblicare online le dichiarazioni dei redditi, ma no a nomi e cognomi: compariranno solamente per aggregati e categorie.

L’emendamento del governo raccoglie così l’appello del Garante della privacy, che nei giorni scorsi aveva parlato di un ‘materiale terribilmente pericoloso’ da maneggiare ‘con attenzione’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il