BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Risarcimento treni pendolari per sporco: class action possibile

Viaggiatori pronti a class action per rimborsi



Ottenere risarcimenti per viaggi in treno fra sporcizia e disagio, da oggi si può. Il precedente è stato il ricorso di una passeggera che ha deciso di presentare al giudice di pace la richiesta di risarcimento abbonamento e a cui sono stati anche concessi risarcimenti per danni morali.

La pendolare ha fatto causa per soppressioni, sporcizia e sovraffollamento dei convogli e il giudice di pace le ha dato ragione. Così Trenitalia dovrà ora restituire i soldi degli abbonamenti per il periodo, pari ad una somma di 500 euro e risarcirla dei danni morali. Motivazione: le condizioni di viaggio erano gravemente umilianti. La tratta ‘incriminata’ è quella che ca da San Zenone al Lambro alla stazione di Milano-Rogoredo.

Questo caso sembra essere solo il primo di una lunga serie, perché i comitati dei pendolari stanno moltiplicando le cause, studiano la materia e si fanno aiutare da avvocati specializzati. Pronte al via, dunque class action di viaggiatori, un sistema di azioni per una tutela collettiva di rimborso in caso di disagi e difficoltà.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il