BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Abolizione province: cancellazione per decreto legge

Pronto ad essere approvato il testo di una legge costituzionale che abolisce le province



E’ oggi il giorno del gran vertice di maggioranza convocato dal premier Berlusconi nella sua residenza a Palazzo Grazioli al quale partecipano i ministri dell’Economia e alla Semplificazione Giulio Tremonti e Roberto Calderoli, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, i capigruppo del Pdl di Camera e Senato Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri e il capogruppo della Lega al Senato, Federico Bricolo, pronti a porre la fiducia alle novità previste dalla manovra finanziaria 2011.

L’Esecutivo nella manovra-bis ha introdotto l’aumento di un punto percentuale dell’Iva che passa dal 20 al 21%, il cui maggior gettito sarà destinato al saldo del bilancio pubblico fino al pareggio; introdotto anche il contributo di solidarietà del 3% per i redditi che superano 500 mila euro e l’adeguamento dell’età di congedo per pensioni delle donne nel settore privato a partire dal 2014.

Il Governo ha anche previsto un disegno di legge costituzionale per inserire nella Costituzione l’obbligo al pareggio di bilancio e l’abolizione delle Province.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il