BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne a 65 anni: come funziona e nuove regole in manovra finanziaria

Donne in pensione a 65 anni dal 2014: si risparmieranno 4 miliardi



E’ previsto oggi a Palazzo Madama il voto finale sulla manovra finanziaria 2011 che prevede fra le ultime modifiche oltre che l’aumento dell’Iva di un punto percentuale, una super tassa per ricchi che guadagnano oltre 500.000 euro e l’abolizione delle Province, l’adeguamento dell’età pensionabile delle donne del settore privato a 65 anni già dal 2014.

Ciò significa che sarà anticipato di due anni l'adeguamento delle pensioni di vecchiaia delle donne nel settore privato. Con la manovra di luglio l'allineamento partiva dal 2020 (fino al 2032), nella manovra bis di agosto si era deciso di spostarlo al 2016 (fino al 2028) ed oggi scende al 2012.

L'anticipo della partenza del percorso dal 2016 al 2014 porterà l'andata a regime della misura dal 2028 al 2026 con un risparmio per quell'anno valutato in 3,9 miliardi e 334 mila donne in piu' al lavoro rispetto alla normativa attuale.

Dal 2012, dunque, le donne che lavorano nel pubblico impiego andranno in pensione a 65 anni, con la pensione di vecchiaia equiparata a quella degli uomini, mentre per quelle del settore privato, resta a 60 anni il limite anagrafico da raggiungere ma questo ultimo provvedimento prevede che anche per le donne nel privato venga gradualmente innalzata l'età pensionabile a 65 anni.

L’aumento dell’età per andare in pensione inizierà a partire dal 2014 e il primo anno è previsto un aumento di un mese, il secondo anno due mesi, il terzo anno tre mesi, il quarto anno di quattro mesi, il quinto anno cinque mesi, il sesto sei mesi e dal sesto anno in poi fino al penultimo sei mesi ogni anno.

Nell'ultimo anno, cioè il 2026, saranno aggiunti ulteriori 3 mesi. Secondo i calcoli degli esperti, nei primi quattro anni, i risparmi dovrebbero essere crescenti ma comunque bassi (circa 700 milioni complessivamente tra il 2015 e il 2017) per poi superare un miliardo l'anno dal 2018 e crescere rapidamente negli anni successivi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il