BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Abolizione province in Costituzione con Ddl e non in manovra finanziaria

Subito il ddl in Costituzione per l'abolizione delle Province



L’abolizione delle Province, nuova misura contenuta nella manovra finanziaria 2011 che oggi approda in Senato per il voto finale, porterebbe a risparmiare circa 2 miliardi di euro, secondo le stime dell’Istituto Bruno leoni, e i risparmi di lungo termine sarebbero ancora più sostanziosi, perchè il personale, una volta andato in pensione, non verrebbe interamente sostituito.

Le funzioni attualmente svolte dalle province saranno attribuite ad altri soggetti e, dove necessario, gli enti locali potranno creare enti di secondo livello. Ma questa novità sarà definita in Costituzione con un nuovo ddl che prevede un iter decisamente più lungo di una manovra finanziaria e che, molto probabilmente, non sarà concluso da questo Governo, nonostante l'invito del premier Berlusconi a presentare subito il ddl costituzionale per inserire in Costituzione l'obbligo al pareggio di bilancio e per l'abolizione delle Province per rafforzare la manovra economica, sembra che i termini.

Domani, giovedì, comunque, si terrà il Consiglio dei Ministri che approverà l'introduzione in Costituzione della regola d'oro sul pareggio di bilancio e l'attribuzione alle Regioni delle competenze delle Province.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il