BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazione rc auto: rinnovo e possibilità di cambiare compagnia con regole attuali

Consigli su come cambiare la propria polizza auto



Le novità in campo rc auto permettono oggi ai clienti di rinnovare o cambiare la propria polizza con un’altra compagnia. Solitamente il guidatore decide di cambiare compagnia assicurativa quando la compagnia stessa non effettua comunicazioni rilevanti, applica un rialzo ai prezzi e non garantisce più le condizioni iniziali.

Se la compagnia non ha comunicato un aumento del premio, significa che esso resta invariato e nel caso di contratti a tacito rinnovo le compagnie assicuratrici devono informare preventivamente l'assicurato sulla data di scadenza e sull'eventuale aumento richiesto.

Se la comunicazione non avviene, l'assicurato dovrà ricevere lo stesso importo del premio pagato l'anno precedente. In caso di rifiuto da parte della compagnia, il cliente può ottenere anche un risarcimento, rivolgendosi al Giudice di Pace.

Chi decide di cambiare compagnia assicuratrice può farlo anche all'ultimo minuto se la compagnia non ha comunicato entro 60 giorni dalla scadenza l'aumento richiesto o se questo aumento supera il tasso di inflazione programmata.

Per procedere alla scelta della nuova compagnia con cui stipulare la propria assicurazione auto, è bene innanzitutto consultare il sito dell'ANIA e valutare diversi preventivi, inserendo i dati per creare il proprio profili di riferimento, consultare le compagnie telefoniche o i siti internet per un preventivo, visitare i siti comparativi, valutare le polizze giornaliere o chilometriche per chi usa raramente l'auto e sceglierla poi in base alle proprie esigenze.

E’ bene poi prestare attenzione a tutte le clausole previste nella polizza per verificare le garanzie offerte e quelle escluse. Un  consiglio importante: fare attenzione alle false polizze, che rappresentano un fenomeno in forte crescita e, in caso di dubbio, chiedere all'ISVAP se la compagnia è regolarmente autorizzata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il