BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Stage in azienda normativa attuale settembre 2011 dopo manovra finanziaria 2011

Le nuove regole sugli stage previsti dalla manovra finanziaria 2011



La manovra finanziaria 2011, approvata ieri dopo un iter decisamente burrascoso, oltre le misure previste per raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2014, contiene anche novità per quanto riguarda gli stage in azienda. Innanzitutto il dl prevede che si possa far ricorso agli stage solo per sei mesi entro un anno dalla laurea.

Ciò significa che le scuole di formazione rischiano un drastico calo delle iscrizioni, le aziende sanno che le nuove regole sono troppo stringenti, che al momento non hanno gli elementi per decidere e che al momento preferiscono non avere i tirocinanti. E così diminuiscono drasticamente anche le possibilità per i giovani di entrare nel mondo del lavoro, andando ad aggravare una situazione già di per sé difficile.

Il mercato del lavoro giovanile in Italia, infatti, non registra alcun dato buono. Tutt’altro: la situazione sembra decisamente allarmante in un Paese dove, soprattutto i laureati e gli specializzati, non riescono a trovare un’occupazione. I limiti imposti dalla manovra riguardano i tirocini non curriculari, quelli non inseriti in programmi di alternanza scuola-lavoro o legati a istituti professionali.

Esclusi i master universitari, mentre per tutti gli altri, possono essere promossi unicamente a favore di neo-diplomati o neo-laureati entro dodici mesi dal conseguimento del titolo di studio e non possono avere una durata superiore a sei mesi, proroghe comprese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il