Cresce l’intrattenimento online

Musica e videomusicali sono le categorie dell’intrattenimento online che stanno ottenendo maggiore successo



Secondo fonti fornite dalle società Nielsen//NetRatings e CommStrategy, il mercato del digital entertainment ha avuto, in quest’ultimo periodo, una forte crescita. L’acquisto di apparecchi tecnologici sempre più all’avanguardia, insieme alla diffusione della banda larga, ha portato a un incremento dei consumi dell’intrattenimento online pari al 65%.

Si calcola che nel terzo trimestre del 2005 (da luglio a settembre), 15,3 milioni di utenti hanno utilizzato pagine Web di intrattenimento (solo nel mese di novembre se ne calcolano 13 milioni) e su 20,6 milioni di navigatori, 12,4 milioni, utilizzando la banda larga, generano l’84% del consumo, vale a dire delle pagine viste.

La musica e i videomusicali sono le categorie dell’intrattenimento online che stanno riscuotendo maggiore successo tra gli internauti. Infatti, rispetto al primo trimestre del 2005, gli utenti dei siti di musica sono aumentati di un milione, grazie agli store presenti in Rete (ad esempio Yahoo MusicMatch e il sito i-tunes) e comprare musica online è diventato facile, veloce e soprattutto economico.

I videomusicali, nati con scopi promozionali, sono diventati una vera e propria fonte di guadagno redditizia. Si calcola infatti che il broadcaster MTV abbia raggiunto, nel terzo trimestre del 2005, 1,2 milioni di utenti Internet, raddoppiando la propria utenza online dal primo trimestre. A seguire, il primo follower Rai e infine Mediaset che, grazie alle news di tgcom e tg5, genera quasi la metà del proprio traffico.

Nonostante la diffusione della banda larga - più vantaggiosa sia per una tariffazione non più a tempo sia per un più rapido download - renda la Rete un’eccellente canale di distribuzione e il mercato abbia visto crescere negli ultimi anni più store online che fisici, sono necessari ulteriori cambiamenti culturali all’interno dell’industria discografica che ha visto nella diffusione delle banda larga una grossa minaccia per il proprio interesse economico.

Il successo dei siti legati all’emittenza radio-televisiva lo si deve ai servizi di informazione che presentano, oltre al classico formato di testo, anche il formato audiovisivo. I siti delle maggiori testate giornalistiche propongono anche i servizi trasmessi nelle diverse edizioni giornaliere utili per un consulto e un confronto delle varie notizie.

Infine, Internet è un ottimo canale di distribuzione anche per comprare biglietti per assistere a spettacoli o sentire concerti, è il caso del sito di Beppe Grillo che ha ottenuto quasi un milione di utenti nel terzo trimestre del 2005 e, oltre a seguire le diverse tappe del suo tour, ha messo in vendita DVD e VHS.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il