Mutui variabili e fissi ai tassi di interesse più bassi a settembre 2011 con crisi economica

Ancora più convenienti i mutui a tassi variabili: la situazione a settembre 2011



Le Borse sono in picchiata, i mercati altalenanti e per chi è deciso a stipulare un nuovo mutuo resta sempre conveniente il mutuo a tasso variabile. La fuga degli investitori verso il Bund tedesco sta facendo sprofondare gli Eurirs, gli indici cui sono agganciati i mutui a tasso fisso, vicino ai minimi di sempre toccati la scorsa estate con l'Irs a 20 anni al 2,7%.

Questo indice è in decisa picchiata e per chi è orientato a stipulare mutui a tassi fissi, bisogna considerare che le rate dei mutui a tasso fisso si calcolano sommando allo spread applicato della banca l'indice Eurirs (in questo momento bassissimi e che dunque rendono più appetibile il tasso fisso) della scadenza pari alla durata del mutuo.

Bisogna però precisare che l'Eurirs su cui verrà determinata la rata finale del mutuo non è quello relativo al giorno in cui si ottiene il preventivo ma quello del giorno della stipula effettiva del contratto dinanzi al notaio e al procuratore della banca.

Considerando che spesso tra la richiesta del mutuo e l'effettiva stipula passa un mese e che in media passano circa tre mesi, probabilmente al momento della stipula effettiva, gli indici Eurirs non saranno ancora così bassi e convenienti. Al contempo, non si può dare un occhio all’andamento dei variabili.

Le previsioni sull'Euribor, indice cui sono agganciate le rate dei mutui a tasso variabile, indicano che il tasso attuale di riferimento fissato a luglio dalla Banca centrale europea (1,5%) dovrebbe scendere sotto l'1% entro la prossima primavera, tanto da spingere la Bce ad un nuovo taglio dei tassi, invertendo la politica monetaria della scorsa primavera. E ciò significa che, in prospettiva, il mutuo a tasso variabile resterà ancora il più conveniente.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il