BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra Finanziaria 2011 e licenziamenti più facili con articolo 8: Marchionne soddisfatto

L’ad Fiat soddisfatto per la decisione della manovra



Manovra finanziaria 2011 approvata, art 8 che ha scatenato scioperi e proteste ma di cui l’ad Fiat, Sergio Marchionne, si dice soddisfatto. Per l'ad del Lingotto la mossa fatta dal ministro Sacconi con l'articolo 8 ha risolto tantissimi problemi, “dal momento che le nuove norme ridaranno certezze non solo alla Fiat, ma a tutti quelli che vogliono investire in Italia. Un provvedimento che va incontro non solo alle nostre richieste, ma di tutti gli industriali”.

Sulle critiche piovute dai sindacati, Marchionne ha detto: “Il provvedimento è di una chiarezza bestiale: se la maggioranza dei lavoratori è d'accordo, la proposta va avanti”.

Le dichiarazioni di Marchionne sulla manovra hanno provocato la reazione del senatore Pd, Achille Passoni, secondo cui “Ha ragione Marchionne: l'articolo 8 è di una chiarezza bestiale. Purtroppo per i lavoratori, che si vedono messi in discussione e forse cancellati diritti giuridicamente acquisiti e tutele sancite in contratti collettivi e per la stragrande maggioranza delle imprese che vogliono competere in un quadro di regole certe e valide per tutte e non in una situazione di possibile dumping industriale, la realtà non è quella descritta dall'ad di Fiat”.

Marchionne è intervenuto al Salone dell’Auto di Francoforte, parlando anche di Fiat-Chrysler, dicendo che i target per il 2011 sono confermati, nonostante 2011 e 2012 siano anni difficili, e che l’integrazione tra le due aziende, è perfetta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il