BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Stipendi insegnanti in Italia 2011 in calo. Più bassi media europea

I docenti italiani guadagnano il 40% in meno rispetto ai colleghi europei



Calano gli stipendi degli insegnanti italiani: dalla fotografia scattata dall'Ocse sul sistema scolastico dei principali Paesi, gli stipendi di professori e maestri italiani sono tra i più bassi d'Europa e la situazione non accenna a cambiare.

Al contrario, se gli stipendi dei colleghi degli altri paesi aumentano, quelli degli insegnanti del Belpaese diminuiscono. Dal 2000 al 2009, gli stipendi nella scuola italiana sono diminuiti dell'1%, mentre nel resto dei paesi Ocse hanno registrato aumenti medi del 7%.

Inoltre, un insegnante della scuola media italiana deve attendere 35 anni di servizio per ottenere il massimo salariale, mentre la media Ocse ne prevede 24. In generale, i docenti italiani guadagnano il 40% in meno rispetto ai colleghi di altri paesi con lo stesso grado di istruzione.

Un maestro a inizio carriera guadagna poco più di 25mila dollari l'anno mentre la media Ocse si attesta sui 26.512 dollari e fine carriera guadagnerà 37mila dollari contro i 42.784 della media Ocse. Di 27.358 dollari invece sono gli stipendi annuali di professori delle scuole medie (28.262 media Ocse) e superiori (29.472) e a fine servizio questi docenti possono aspirare al massimo a 41.040 dollari l'anno o a 42.908 dollari a seconda che insegnino alle medie o alle superiori. Una cifra decisamente inferiore alla media Ocse, che rispettivamente si attesta a 45.664 e 47.740 dollari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il