BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cina aiuti all'Italia per acquistare infrastrutture non Bot

La Cina sosterrà l’Italia con investimenti in infrastrutture



La Cina offre aiuti all’Italia per acquistare infrastrutture: questa è l'utlima notizia arrivata che conferma i progetti di investimento cinese nel Belpaese. Dopo che il ministero del Tesoro ha confermato l’indiscrezione del Financial Times, secondo cui una delegazione del Cic era stata in visita a Roma il 6 settembre per discutere di aiuti all'Italia, in forte difficoltà economica, pronta a provvedere ad un significativo acquisto di titoli di Stato, i cinesi puntano ora al co-finanziamento di opere infrastrutturali.

Il presidente del fondo sovrano China Investment Corp, Lou Jiwei, durante il suo incontro italiano con il nostro ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha discusso non di debito pubblico ma di investimenti, illustrando ai cinesi alcuni possibili settori d’intervento, turismo, privatizzazioni (Eni e Enel comprese), infrastrutture ed energie alternative, nonché al progetto del ponte sullo Stretto di Messina, che molto ha interessato i cinesi.

“C'è un forte interesse per il progetto”, ha commentato il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, che ha incontrato la delegazione martedì scorso, sottolineando come sia stato apprezzato in particolare il modello di project financing.

A confermare che dalla Cina potrebbe arrivare il 50% dei fondi privati necessari per completare il Ponte è Francesco Attaguile, dirigente generale del Dipartimento per il collegamento con le istituzioni dell'Unione europea (e recentemente anche con i Bric) della Regione Sicilia. Dopo queste notizie trapelate, è stata subito pronta la marcia indietro: sì, i cinesi aiuteranno l’Italia ma non rilevando quote del debito pubblico italiano ma puntando su investimenti e infrastrutture.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il