BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Comprare Bot e titoli di stato conviene ancora nonostante la crisi: consigli per investimenti

In tempi di sofferenza finanziaria, qual è il miglior investimento?



Il mercato finanziario di questi giorni è decisamente sofferente, le Borse europee altalenanti ma pronte a salire anche oggi, dopo la mossa coordinata delle banche centrali per migliorare la liquidità. C’è chi vorrebbe investire, ma non sa dove orientarsi in questo momento di confusione. E per chi cerca un guadagno extra, meglio puntare su Bot e Titoli di stato.

I Bot, titoli annuali, registrano un rendimento record del 4,1% lordo che diventa un 3,3% netto per i risparmiatori, rendimento migliore dei depositi online che hanno avuto successo soprattutto grazie alle tasse meno pesanti e ai rendimenti maggiori.

Sulla base di alcuni calcoli e considerando sia le tasse attuali (27%) sia quelle future più favorevoli (20%), i depositi vincolati a un anno delle banche online offrono un rendimento netto medio del 2,75%, acquistare Btp oggi, ad un prezzo interessante, potrebbe rivelarsi un piccolo investimento, anche se al momento non offrono certo grande sicurezza, e per essere, dunque, tranquilli meglio acquistare una grande quantità di Btp.

Meglio se si decide di investire sui Bot a tre mesi o a sei mesi, che hanno raggiunto rendimenti record al 4,1% lordo, che diventa un 3,3% nelle tasche dei clienti al netto del fisco, della commissione bancaria e dei calcoli sull’inflazione.

 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il