BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Investire tra i 10mila e i 50mila euro: conto deposito, obbligazioni, cct ed etf

Come investire in sicurezza e ottenere buoni rendimenti



Decidere dove investire oggi richiede qualche calcolo preliminare e qualche considerazione, a partire dalla somma di cui si dispone e dalla tranquillità che si vuol mantenere. Il dictat del momento invita a correre meno rischi possibili, considerando l’andamento decisamente altalenante dei mercati finanziari. Il consiglio è comunque diversificare, anche un piccolo portafoglio, fino a diecimila euro.

A meno che il risparmiatore non sia amante del rischio, meglio preferire azioni o obbligazioni in valuta, che offrono rendimenti potenzialmente migliori sul lungo periodo.

Occhio al Btp di durata quinquennale con scadenza nel 2016 il cui rendimento lordo è del 4,32%. Considerando, nell’ipotesi remota, che sia soggetto ad un aumento dei tassi di interesse, le eventuali perdite in conto capitale saranno esigue. Bene i conto di deposito online, che con il recente rialzo dei rendimenti e con la riduzione dal 2012 della tassazione degli interessi dal 27 al 20% prevista nella manovra fiscale decisa dal governo, offrono rendimenti netti superiori al 2,8% e anche al 3% nel caso di particolari promozioni e a fronte di giacenze vincolate per 12 mesi. 

Bene in questo momento anche i Cct, titoli a medio-lungo termine di durata di 7 anni emessi dal Ministero del Tesoro con rendimento a tasso variabile, e che oggi hanno un rendimento del 4,25%, fino a pochi mesi fa garantito solo da un Btp decennale.

Chi ha un portafoglio che arriva a 50mila euro può anche ottenere un rendimento medio annualizzato del 5% in tre anni, soprattutto se preferisce gli Etf (exchange traded funds) fondi comuni di investimento, che promettono una remunerazione elevata. Il loro rendimento complessivo potrebbe anche raggiungere il 7-8% annualizzato perché le emissioni dei paesi emergenti ad alta crescita pagano cedole più elevate rispetto ai bond europei.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il