BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge P2P Pdl con distacco collegamento Internet

Nuova proposta anti P2P in Italia



E’ approdato in discussione alla Camera un nuovo disegno di legge sulla responsabilità dei provider, il diritto di accesso ad Internet e l'enforcement online dei diritti di proprietà intellettuale. Il Disegno di Legge che prede il nome dai promotori, i deputati del Pdl Elena Centemero e Santo Versace, contiene essenzialmente due soli articoli.

Il primo riguarda la Responsabilità nell'attività di memorizzazione di informazioni-hosting, specificando che i fatti e le circostanze che rendono manifesta al prestatore di informazioni l'illiceità dell'attività o dell'informazione, facendo venir meno l'esenzione da responsabilità, comprendono tutte le informazioni di cui tale prestatore disponga, incluse quelle che gli sono state fornite dai titolari dei diritti violati dall'attività o dall'informazione. In pratica, la proposta prevede che un provider debba bloccare una connessione non appena giunga la segnalazione di un illecito, pena l'accusa di correità.

Questo principio prevede segnalazioni di violazione di copyright anche da parte di singoli utente e senza la necessità di controllare l'effettiva natura delle accuse prima di proseguire con la cancellazione, la disabilitazione o il blocco dell'accesso al cittadino.

In base a questa disposizione qualsiasi soggetto interessato potrebbe avere funzioni e poteri dell'autorità giudiziaria nel notificare comportamenti illeciti. L’altro articolo in ballo interviene, invece, sull'articolo 17 della direttiva sul commercio elettronico che prevede, conformemente alla normativa europea in materia, la non responsabilità preventiva e dunque il non obbligo di sorveglianza per gli intermediari: ciò significa che il provider ha solo una responsabilità ex post e non anche quella ex ante su tutti contenuti caricati.


Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il