BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Piano da 3mila miliardi per banche ed euro: cosa prevede

I ministri delle finanze dei paesi del G20 lavorando ad un nuovo fondo da 3.000 miliardi



Un maxi piano da 3 mila miliardi per arginare la crisi dei debiti sovrani e salvare l’euro. Il maxi piano sarebbe già stato elaborato e discusso a Washington e in sostanza prevede di rafforzare il Fonda salva stati europeo. A spingere per questo maxi fondo sarebbero Stati Uniti, Cina e Fmi. Fonti vicine al vertice tra ministri e Fondo Monetario Internazionale ritengono che il piano avrebbe tre aspetti: la ricapitalizzazione delle banche europee vulnerabili, il fondo di bailout da 440 miliardi alzato fino a tremila miliardi e il default pilotato della Grecia facendo rimanere il paese all'interno della Eurozona.

Il primo passo del maxi piano d'emergenza dovrebbe essere una forte iniezione di capitali in almeno 16 banche europee, risorse che potrebbero essere usate solo in caso di bisogno. Una volta dato il un sostegno alle banche, la Grecia potrebbe andare in default, cioè in stato d'insolvenza sui propri debiti e sarebbe stato risolto così uno dei principali problemi.

Secondo fonti a Washington, sarebbe inoltre probabile che il fondo salva-stati Efsf riceva risorse aggiuntive e venga anche dotato della possibilità di attingere a finanziamenti sul mercato per aumentare la sua capacità d'intervento.

La notizia sul nuovo piano arriva dopo le pressioni pubbliche da parte del segretario al Tesoro Timothy Geithner che sabato ha messo in guardia dalla minaccia di default a cascata, corse agli sportelli e rischi catastrofici che devono essere levati dal tavolo, perché in caso contrario tutti gli altri sforzi saranno minati, sia all'interno dell'Europa che a livello globale.

 
Autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il