BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fallimento Grecia: default pilotato nel Piano del G20

Nuovo maxi piano arginare la crisi dei debiti sovrani in Europa: il caso della Grecia



I Paesi del G20 lavorano ad un maxi piano da tremila miliardi di euro per salvare le banche prima di far andare in default la Grecia.

Il piano, rivelato dal Sunday Times e la cui introduzione sarebbe stata sollecitata da Usa, Cina e Fmi, servirebbe a rafforzare il capitale delle banche europee più in difficoltà, almeno sedici, per poi rendere possibile il temuto default della Grecia.

Ciò significa che messi in sicurezza gli istituti di credito, Atene potrebbe andare in default. Il piano prevede una forte iniezione di capitali in almeno 16 banche europee. Una volta erogato il sostegno alle banche, la Grecia potrebbe andare in default, in stato d'insolvenza sui propri debiti e sarebbe stato risolto così uno dei principali ostacoli che impediva ai politici europei di avallare un default di Atene a causa della loro preoccupazione per l'impatto sulle banche continentali, a partire da quelle francesi, che detengono miliardi di euro di titoli di stato ellenici.

Anche perché la crisi rischia di estendersi al resto del mondo con una serie di default a cascata, come ha avvertito il segretario al Tesoro americano Timothy Geithner. A Bruxelles e a Washington non c’è alcuna conferma ufficiale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il