BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti alle aziende da banche: tassi al 13% a settembre-ottobre per crisi economica e bund-btp

Crescono i tassi per i prestiti alle imprese: la situazione



La manovra finanziaria di agosto cerca di risollevare le sorti dell’economia italiana prima di sprofondare in vero e proprio tracollo, i Paesi del G20 pensano ad un nuovo maxi piano da 3.000 miliardi di euro per arginare la crisi dei debiti sovrani e fare iniezioni di capitali alle banche, ma nel frattempo la realtà quotidiana è ben diversa dalle aspettative per il futuro.

Le Borse continuano ad essere altalenanti, il mercato a registrare andamenti negativi, il tutto riversandosi sui tassi che crescono inesorabilmente: si alzano i tassi sui mutui e si alzano i tassi sui prestiti alle imprese.

L’industria del credito soffre la crescita dello spread e riversa il tutto sulle imprese. Per fare un esempio, a un piccolo imprenditore del lodigiano che si presenta alla Popolare di Lodi, Gruppo Banco Popolare, per un mutuo a 5 anni di 100 mila euro a tasso fisso non garantito da ipoteca viene offerto l’EuroIrs (il tasso swap di riferimento per questo tipo di finanziamenti) a 5 anni maggiorato di uno spread del 9%.

Il risultato è un Taeg (tasso annuo effettivo globale) del 13,466% (11,33% con il variabile). Per una grande impresa si scende al 13,413%. Per Intesa Sanpaolo dipende dal tipo di ammortamento offerto ma il tasso ruota intorno al 10,4% (con il tasso variabile si scende di oltre un punto percentuale).

Il presidente dell' Abi, Giuseppe Mussari, ha detto che “Dobbiamo lavorare per migliorare le ragioni creditizie di questo Paese, perché solo se queste migliorano potremo avere un futuro di crescita”. E’ vero, secondo Mussari, che la responsabilità questa volta è della crisi ma anche di quanto non è stato fatto dal governo per evitare di subire più di altri i costi visibili e invisibili di uno spread Btp-Bund tedeschi che si muove ancora pericolosamente vicino a 400 punti.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il