Certificati eliminati da Brunetta: solo autocertificazioni per la PA. Le novità e cosa cambia

Stop ai certificati: la novità firmata Brunetta



Dopo il via alla certificazione medica online per i dipendenti pubblici, la novità tocca ora al settore delle pubbliche amministrazioni. La novità proposta dal ministro Brunetta, che rientra nel pacchetto per la semplificazione a cui sta lavorando il ministero della Funzione Pubblica, riguarda questa volta l’eliminazione totale dei certificati che saranno sostituiti dalle autocertificazioni, mentre le certificazioni rilasciate dalla Pubblica amministrazione resteranno valide solo nei rapporti tra privati.

Alle amministrazioni e ai gestori di pubblici servizi verrà quindi lasciata solo la scelta fra acquisire d'ufficio le informazioni, i dati e documenti oppure accettare le autocertificazioni dei cittadini e delle imprese. Anche per il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) e le certificazioni antimafia, si dovrà procedere sempre all'acquisizione d'ufficio.

Obiettivo della nuova misura è eliminare completamente i certificati nei rapporti con la P.A. e sostituirli con autocertificazioni, mentre le certificazioni rilasciate dalla P.A, mentre nei rapporti tra privati sarà apposta la dicitura ‘Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi’.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il