BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tassi di interesse più bassi: taglio possibile Bce se crisi economica continua

Tagliare i tassi di interesse da parte della Bce non è del tutto da escludere: le ipotesi



“Tagliare i tassi di interesse da parte della Bce non è un'ipotesi da escludere del tutto, ma una decisione in tal senso richiederebbe un ulteriore deterioramento dell'economia della zona euro”. Così Yves Mersch, governatore della banca centrale del Lussemburgo e membro del consiglio direttivo della Bce, ha detto a riguardao dell’idea di un possibile taglio dei tassi da parte della Bc.

Mersch, infatti, non esclude del tutto un taglio dei tassi di interesse se l'economia dell'eurozona dovesse peggiorare sensibilmente. Mersch ha, inoltre, definito le proposte di introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie populistiche e dannose.

E ha detto “Il dibattito su questo strumenti è motivato da ragioni populistiche e non ci porta all'obiettivo. Una tassa sulle transazioni finanziarie porterebbe eventualmente a spostare le transazioni in altre parti del mondo”.

Un economista londinese di Jp Morgan Chase, venerdì scorso, aveva già annunciato le attese per la manovra della Bce, che, secondo quanto ipotizzato dall'analista della casa d'investimento, potrebbe ridurre il tasso di sconto di mezzo punto, portandolo all'1%. Sempre secondo l’analista, il taglio potrebbe essere facilitato dal passaggio di consegne tra il presidente Bce uscente Jean-Claude Trichet e Mario Draghi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il