Condono fiscale 2011-2012 da 15 miliardi. Scontro Berlusconi-Tremonti

Pronto condono fiscale da 15 miliardi



L’ipotesi di reintrodurre un condono fiscale ha portato allo scontro tra il premier Silvio Berlusconi e il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti. Obiettivo della misura sarebbe recuperare 15 miliardi di euro contribuendo a sanare il debito pubblico.

Si tratta di una misura drastica e che farà molto discutere ma che il premier ha deciso di adottare dopo le revisioni al ribasso della crescita e il pericolo di non raggiungere l'obiettivo del pareggio di bilancio nel 2013. Se Berlusconi è favorevole all’idea e dalla maggioranza sarebbe dato per certo l'arrivo del condono tombale proposto da Scilipoti, il ministro Tremonti di dice contrario.

Nella sua proposta Scilipoti aveva previsto due possibili forme di condono fiscale: il condono tombale (per gli anni 2006-2010) e un condono edilizio (per opere abusive realizzate entro il 31 dicembre 2010 in ampliamento di opere esistenti).

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il